L'ipotesi virile della fuga

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 
Ai suoi occhi mi sono presentato
come l’istinto da predatore
m’ha suggerito, indicato, indotto
allo scopo di fare colpo.
Lei è più di una bella donna.
Lei è intelligente, sensibile,
conturbante, dottissima
e di una sfaccettata armonia.
Ha agito in me il leone,
l’astuzia di uno scimpanzè
e mente voluta di maiale:
con babbucce, cuffia da notte.
Ma lei dev’essersi impaurita…

Informazioni aggiuntive