Seduti su scranni

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 
Eletti siamo da noi stessi
a censori di altrui proprietà
apparenti, cognitive, morali.
Elenchiamo i connotati
del verduriere, della lattaia,
dell’amico, del conoscente.
E li accusiamo di calunnie.

Informazioni aggiuntive