O del vicino

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 
Trottola liberata dopo carica
impressa a sua immobilità,
rotea freneticamente da ignorar
il caldo pesto che la insidia.
L’estremo ghiaccia o brucia
e tempo non lascia di agire,
di riflettere o di scappare.
Il fuoco appiccato dà tempo
a una mano di arginarlo
se un venticello improvviso
non dà sberle sui glutei al cavallo
che bruca nella stasi del brucare.
Che si badi agl’improvvisi
cambi di umore del cavallo
in questione. O di una trottola
se apice poggia su altrui cranio.

Informazioni aggiuntive