Dietro le sbarre di dentina

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 
Amor, che se manchi tu
defluisce dalla mia bocca
come i pesci dall’acqua,
conta i dì che ci separano
e dimmi che va tutto bene.
Il sole lambisce la pelle
tingendola, rinforza le ossa
senza spazio ad altra scelta,
arrossa le guance ai freddi
pure, seppure s’ostinino
inghiottir cianuro ogni giorno.
Tu sei e sei qui in fondo
ove nessuno potrebbe rapirti,
se solo io sapessi tacere.

Informazioni aggiuntive