Scritta nell'afflato sul vetro

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 
Consci di esistere nel folto
di un sogno, l’io rimanda
qualsia scelta desta.
Intanto nei sogni niente
è realtà! È proprio qui
costoro, dormienti a metà,
presenti per l’altra metà,
si giuocano la credibilità.
Sbagliato! I desiri pingui
chiedon al proprio catino
di ampliarsi e di far posto
all’io vagabondo al fine
di aiutarlo, traendo vitto.

Informazioni aggiuntive